BSD: Cosa Cambia da Linux?

BSD: molti si chiederanno cosa sia e altri cosa cambi da linux. Ebbene BSD, Berkeley Software Distribution, è una variante di UNIX, molto più di quanto lo sia Linux. Molti, però, si saranno accorti che molte applicazioni Linux funzionano anche su BSD, e viceversa.

Ma allora, cosa cambia?
Potrà sembrare una cosa da poco, ma la risposta è la licenza.
Infatti Linux utilizza una licenza GNU GPLv2, mentre BSD utilizza la licenza omonima.
Per farvela breve, la maggiore differenza tra le due distribuzioni è l'obbligo o meno di distribuire il prodotto derivato tramite la stessa licenza.
Infatti, la licenza BSD non prevede l'utilizzo obbligatorio della stessa licenza per i derivati, ciò vuol dire che tutte le aziende poco etiche utilizzeranno BSD, perché poi potranno applicare una licenza non libera.

Un caso molto noto è quello di MAC OSX, infatti lo stesso deriva da DarwinBSD, ma, data la libertà della licenza BSD, lo hanno potuto, e ancora lo possono, distribuire senza pubblicarne il codice sorgente.

Nel caso vi sia venuta una scimmia (termine tecnico per indicare l'eccitazione per qualcosa) per BSD, e lo vorreste installare, dovete sapere che non potrete avere BSD classico, ma ci sono varie distribuzioni. Di seguito vi elenco le caratteristiche delle tre principali.

FreeBSD:
-La più popolare -Performante -Semplicità di utilizzo

OpenBSD:
-Massima sicurezza -Per Banche o Servizi Critici -Filosofia Stable

NetBSD:
-Il più portabile -Ogni architettura -Sistemi embedded

Ne volete installare qualcuno? Se questo è FreeBSD allora vi rimando al video di Morro [il secondo]. Nel caso vogliate approfondire vi rimando invece al suo primo video su BSD. Per il resto Google è tuo amico.

P.S. Copertina a cura di Kryuko